Granducato ormai dedito all'agriturismo, B&B e ammennicoli vari

Rinnego tutto ciò che ho scritto, anzi, ritengo proprio di non averlo scritto io o forse si. Non ricordo.
Soffrendo di varie malattie che mi portano ad una distorsione della personalità, non posso essere ritenuto responsabile di quanto pubblicato.
E comunque, siete venuti sin quà per leggere qualcosina o per farmi causa?
"Azzo, come siete permalosi.


mercoledì 11 gennaio 2012

RADIO GNOME INVISIBLE

"Bentornati a Radio Moletania Libera per un  nuovo appuntamento con Radio Gnome Invisible condotto da Flebo e Enzo Ragusa detto Turbominchia.  Sigla : Turbominchia e le Banane Storte ."
video 
Turbo: “Scusa Flebo, ma sta trasmissione non si chiamava Moletania Calling?”
Flebo: “ Si ma siccome oggi voglio trattare principalmente della psichedelia inglese ho deciso che il programma si intitolerà così. I dischi sono miei, ho già preparato la scaletta e facciamo come dico io. Punto e basta”
Turbo:”Esticazzi. Guarda che non sei mica l’unico ad avere i dischi da mettere sul Telefunken.”
Flebo:” A si? Perché adesso tu vorresti farmi credere che hai smesso di spendere i tuoi deca in preservativi e droghe varie per comprarti degli LP?”.
Turbo:”No è che ho conosciuto una tipa, insomma, una che sta fuori da giri strani. Per fare un po il ganzo gli ho detto che faccio la radio e lei mi ha dato dei dischi da trasmettere.”
Flebo:” E perché dovremmo trasmetterli?”
Turbo:”Perché gli faccio una bella dedica, faccio un figurone e poi lei qualcosa mi ammolla.”
Flebo:”E che dischi sarebbero?”
Turbo:”Sono questi qua”.
Flebo:”Si guarda, ci mancano solo gli Earth, Wind & Fire e poi siamo a posto. Ma dove credi di trasmettere a Radio Venere? E ai compagni in ascolto, cosa diciamo? Portate pazienza che Turbo vorrebbe scopare?”
Turbo:”Dai Flebo, cazzo. Mi fai mettere su solo due o tre pezzi di quella là, una dedicuzza e il gioco è fatto. Domani mattina niente raspone.Vado direttamente alla colazione senza passare dal via.”
Flebo:”Ma che cazzo c’entrano ‘sti qua con la psichedelia?”
Turbo:”Con la psichedelia non c’entrano, ma magari c’entro io.”
Flebo:”Va beh, fai un po come cazzo ti pare, tanto con te finisce sempre in merda. Ma sbrigati con ‘sto easy listening che tra un po arriva Bananastorta. Lo sai che è un duro e puro, sia con la politica che con la musica e se sente che ‘sta roba gira sul piatto, a noi ci fa girare il Palazzaccio a calci in culo.”
Turbo:”Ma va là. Dai davvero posso? Guarda faccio in un blitz. Non te ne accorgi nemmeno.”
Flebo:”Si ma presenta tu che a me mi viene da ridere.”
Turbo:”Sì, sì, faccio tutto io. Tu stai li che ci penso da solo. Cosa devo spingere del mixer per farlo partire?“
Flebo:”Alza quello lì e statti zitto che è meglio.”

Flebo:”Questa era veramente bella. Mi si sono drizzati i peli del pube; vai pure avanti così che vai forte. Io intanto mi tolgo le cuffie e mi leggo Ciao 2001. “
Turbo:”E adesso una dedica speciale per una persona speciale, che mi ha espressamente richiesto questo pezzo. Ciao Soledad; con tutto il cuore, e non solo quello, ti dedico il pezzo che segue. Hai visto che non ti ho raccontato cazzate ? Faccio la radio davvero io, mica bruscolini.”
Flebo.”Scusa Turbo se mi faccio gli affari tuoi, ma da quanto la conosci ‘sta Soledad, che sta fuori da giri strani?”
Turbo:”Saranno due giorni. Invidioso eh?”
Flebo:”E dove l’avresti conosciuta?”
Turbo:”Di fronte a casa sua, nel Borgo del Gufo Orbo. Scusa ma perché tutte ‘ste domande. Ma fatti un po i cazzacci tuoi; trovatene un’altra e smetti di venire sempre a rimorchio”
Flebo:”Contento te”.
Turbo:” Sempre per la stella più fulgida del cielo, quella più vicina alla terra, un altro bel pezzo dolce-dolce. Ma anche rock, come piace a noi”.
Flebo:”Come piace a te, vorrai dire. Scusa Turbo, ma non hai notato niente in Soledad, che so, nelle misure delle sue mani, nella profondità della sua voce, nel fatto che abbia il pomo d’adamo?”
Turbo:”Del pomo d’adamo? E secondo te, io le guardo il pomo d’adamo? Buongiorno, buonasera e una mano sul culo; altro che pomo d’adamo”.
Flebo:”E sulla porta di casa sua hai mica letto niente? Sai ancora leggere, vero?”
Turbo:”Si, c’era una scritta rossa, ma a forza di tirarmi dei rasponi mi sa che mi è andata giù la vista e non sono riuscito a leggere bene. Ma in fondo a me checazzomenefrega di quello che c’è scritto. Oh, non sarà mica vera quella storia ?”
Flebo:”Quale storia?”
Turbo.”Quella delle pugnette e della vista. Cazzo, sto diventando cieco e non posso farci niente.”
Flebo:"Smetti di tirarti dei rasponi!”.
Turbo:”Se tu smetti di respirare”.
Flebo:”A te proprio ti porta in giro la tua minchia, come un cagnolino al guinzaglio. Sei una massa informe, non pensante e attaccata a un cazzo vagante.”
Turbo:” E adesso per la mia dolce….”
Flebo:”E basta, cazzo, con sta musica e la tua bella. Bella poi…. per modo di dire. Ma contento te. Comunque ti consiglierei di informarti e di chiedere in giro.”
Turbo:”Non c’è mica bisogno di arrabbiarsi così, solo perché a te non ti caga nessuna e sei sempre incollato o ai dischi o ai giornali. Ma per una volta, comprati Playboy e sparati un acido: vedrai che dopo stai meglio. E adesso parti con ‘sta cippa di psichedelia che tra un po arriva Bananastorta.”
Flebo:”Guardati alle spalle.”
Flebo:”Adesso si che si comincia a ragionare. Dato che ci siamo, vorrei segnalarvi che su Ciao 2001 di questa settimana, c’è una bella intervista con David Gilmour che ci rivela i segreti della sua pedaliera e quelli del suo balsamo. Ragazzi, questo muore con un metro di capelli, parola mia.”
Turbo:”Quelli di Soledad, sono più lisci, più morbidi e hanno anche dei riflessi ramati. E io leggo solo il Monello.”
Flebo:”Guardati alle spalle, te l’ho già detto. E’ un consiglio da amico”.
Bananstorta:”Ciao, raga. Vedo che su radio Moletania gira solo musica giusta, mica come quella merda di “easy” che trasmettono le altre radio pseudo-libere”.
Flebo:”Si, come no. Siamo alternativi noi, vero Turbo?”
Turbo:”Io vado a comprarmi un gelato. Chi vuole un cornetto?”
Bananastorta:”Un cornetto ? Ma quanti anni c’hai? Vai ancora a cornetti ? Ma tua mamma lo sa?”
Turbo:” Io mi mangio quello che mi pare. Cos’è devo fare la Lotta Continua anche con i cornetti adesso?”
Flebo:”Vai, vai. Tu sei quello che “du gust is mei che uan”, vedi Soledad".
Turbo:”Mavaffanculo”.
Bananastorta:”Cosa gli è preso a Turbo?”
Flebo:”E’ convinto di avere una sbarba a mano, ma mi sa che gli riserverà delle sorprese”.
Bananastorta:”Certo che quello maneggia i casini come io le molotov.”
Flebo:”Lasciamo perdere. Compagni, musika. Musika ribelle che ti grida di uscire che ti urla di cambiare, di lasciare le menate e di metterti a lottare”.
Bananstorta:”Intanto che va sto pezzo, finisco di mettere il detonatore a ‘sto petardone”.
Flebo:”Oh, ce ne fosse uno sano qua dentro. Cosa cazzo ci devi fare con quello?”
Bananastorta:”Domani lo voglio mettere sotto la statua di Franz I , nella piazza Purgatorio”
Flebo:”Ma perché?”
Bananstorta:”Perché sono anarchico, son bombarolo. La sai la storia della rana e dello scorpione, no?"
Flebo:”Ma porca e puttana”.
Turbo:”Raga, i cornetti erano finiti”.
Bananastorta:”Ecchissenefrega non ce lo mettiamo?”
Turbo:”Allora ho comparto del gin”.
Flebo:”Sono i finiti i cornetti e tu compri del gin? Non mi sembra la stessa cosa.”
Turbo:”Però costano uguale.”
Flebo:” Anche le mie mutande e il tuo cervello costano uguale. Ma almeno le mie mutande servono a qualcosa”.
Turbo:”Sempre simpatici voi. Oh, volete sapere cosa mi è successo in piazza?”
Bananastorta:”Se diciamo di no ce la risparmi?”
Turbo:”No, perché è troppo divertente. Allora, stavo entrando al circolo e in piazza ti vedo passare una bionda; allora io non sono riuscito a trattenermi. Sapete come sono fatto: le ho lanciato dietro un fischio che neanche Lo Bello . Quella si è girata e volete sapere chi era ? La Granduchessa Diosiacontè in persona.”
Flebo:”Turbo, stai scherzando vero?”
Turbo:”No, era proprio lei. Si è girata verso di me e avessi visto che razza di sguardo che mi ha lanciato. Secondo me le piaccio”.
Bananastorta:”Te non sei mica normale. Ma ti rendi conto di quello che hai fatto?”.
Flebo:”Lo sanno tutti in Moletania che il Granduca è geloso marcio ed è anche permaloso come la merda. Gli puoi anche rigare il calesse, ma la moglie la devi lasciare stare. Guardare e non toccare e con lo sguardo non consumare. Adesso sono cazzi.”
Bananstorta:”Stavolta il Granduca ci fa il culo. Lo facevo incazzare di meno io con il petardone sotto la statua di suo nonno che te con la tua minchiata”.
Flebo:”Già gli stiamo sull’anima per la bandiera anarchica che sventola fuori. Questa è la volta che ci fa chiudere”.
Bananstorta:”Sei proprio un pezzodimmerda.”
Flebo:”Un disadattato”.
Bananstorta:”Un nemico del popolo”.
Turbo:”Qualcuno vuole del gin?”

15 commenti:

  1. Posso vincere maglietta o cappellino di Radio Moletania? Mi accontento anche di un adesivo.

    RispondiElimina
  2. Caro Conte, ancora devo formularLe la domanda. Non può pretendere di avere già il cappellino. Si, è vero, abbiamo anche le magliette; gli adesivi invece non li abbiamo fatti fare perchè sui tandem non si attaccavano molto bene. Fanno buona presa sui vitelli, ma poi quando li stacchi, non capisco perchè, quelli si arrabbiano.
    Un abbraccio .

    RispondiElimina
  3. Che coppia Soledad e Turbominchia..altro che Sandra e Raimondo, pace all'anima loro.
    La programmazione musicale dell'altra volta mi è piaciuta di più.. anche se non disdegno la psichedelia :)
    Ma giochi a quiz con telefonate in diretta non ce ne sono?
    Vorrei tanto riuscire a parlare coi miei due diggei preferiti :P

    Baci Granduca

    RispondiElimina
  4. Per Grace,
    mi sa che per i nostri eroi si stanno addensando fosche nubi all'orizzonte e forse non è proprio il momento più adatto per le telefonate da casa; anche se, a pensarci bene, uno come Turbo ti parlarerebbe al telefono molto volentieri anche durante il giudizio universale (è un complimento). Ma immagino che la linea sarebbe occupata.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Bella la sigla iniziale con le immagini della Moletania, manca solo la morte con la maschera di Pippo, ma forse non vuole farsi vedere in giro senza motivo..
    E la musica mi piace :)
    Granduca manda il banditore ad avvertire se devi fare il culo a Turbo, così io mi sposto la fiaba più in là, non vorrei arrivassero pezzi di disadattatodimmerda al mio castello ;)

    (ora mi leggo personaggi e luoghi, che a 'sto punto ci volevano proprio)

    RispondiElimina
  6. Cara Elle,
    veramente ti piace la sigla iniziale, compresa la musica ? Il mio ego a sto punto si gonfia a dismisura perchè la musica è tutta mia: composizione e realizzazione (basso e chitarre varie, la batteria è una misera batteria elettronica). Ammmazza come gongolo; ma che bella giornata, alla faccia del 13 che porta sfortuna.
    Per Turbo invece non credo sia una giornata altrettanto bella . Qualcuno avrebbe dovuto spiegarglielo che i nobili sono permalosi; ma lui è fatto così.
    Comunque tu considera già la presente come una formale notifica di disgrazia in arrivo.
    Chissà se per me o per loro.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Ok puoi gongolare. Nella mia ignoranza non ho chiesto, perché poteva essere uno famoso che io naturalmente non conosco, perché non sarebbe la prima volta che io non conosco uno famoso. Invece è il Granduca in persona, il Granduca lo conosco, ora gongolo anch'io ;)

    RispondiElimina
  8. Per Elle
    Troppo buona, troppo buona. Grazie. Ma adesso non ricattarmi, mi raccomando.:)

    RispondiElimina
  9. Secondo me una cosa è sicura, dopo l'incontro con Soledad Turbo passerà dal cornetto al calippo...

    Mi è garbato assai questo post!

    Grazie di essere passato dal mio blog :)

    RispondiElimina
  10. Non so perchè, ma sento di avere una vaga somiglianza con Turbo.Perchè uno che esce a comprare i cornetti e torna col Gin è amico mio.Per sempre.Grande scelta musicale,dj ! a questo punto,con puro spirito di amicizia ( te l'ho detto :sei l'unico nobile per cui provo del sincero affetto )volevo augurarti una felice domenica sera che, come credo,sarà traboccante di soddisfazioni ! Siete troppo forti e avete un presidente fantastico :)
    un abbraccio,bro :)

    RispondiElimina
  11. Per Baol
    Dal cornetto al calippo: hai colpito proprio nel segno.
    Questo è lo spirito giusto, complimenti e un abbraccio.

    Per Black:
    Turbo è sicuramente un grande, ma a me sta molto simpatico Bananastorta con la sua bandiera e i suoi petardoni.
    Speriamo se la cavino anche questa volta.
    Ricambio la gufata per domenica sera, perchè anche voi siete comunque molto forti e anche voi avete un presidente alticcio come il nostro :)
    Un forte abbraccio anche a te, bro.

    RispondiElimina
  12. Non riesco a leggere il tuo nuovo post, Granduca.Ad ogni modo,passo per augurarti un felice derby :)
    PS ti vorrò bene anche se vincete :)

    RispondiElimina
  13. Per Baol
    Piacere mio. A presto e un abbraccio.



    Per Black
    grazie per gli auguri, ma penso che oggi (lunedì) quello contento sia tu e io ne sono felice. Quel che è giusto è giusto (e anche quello annullato sarebbe da contare).

    Non riesci a leggere il nuovo post perchè, subito dopo averlo pubblicato, mi è venuto un dubbio e quindi l'ho congelato.
    Ho chiesto il via libera a chi ritengo abbia titolo per farlo e quindi per potermi togliermi il dubbio.
    Comunque essermi messo in contatto con "loro" è già stata una soddisfazione. Poi racconterò per bene i dettagli.
    Un abbraccio (grandi cugini).

    RispondiElimina
  14. Grande radio, grandi dj, grandi scelte, grandi gusti... tutto è direttamente proporzionale alla grandezza del luogo e del casato....Serva Vostra!

    RispondiElimina