Granducato ormai dedito all'agriturismo, B&B e ammennicoli vari

Rinnego tutto ciò che ho scritto, anzi, ritengo proprio di non averlo scritto io o forse si. Non ricordo.
Soffrendo di varie malattie che mi portano ad una distorsione della personalità, non posso essere ritenuto responsabile di quanto pubblicato.
E comunque, siete venuti sin quà per leggere qualcosina o per farmi causa?
"Azzo, come siete permalosi.


mercoledì 25 maggio 2016

BUONGIORNO, EHHH. BEN ALZATO - Atto III - Tanta roba

Il Granduca di Moletania si è risvegliato dal letargo in cui era caduto.
Nano, il proprio figlio, lo porta a conoscenza di quanto è successo nel frattempo e gli presenta il nuovo Granciambellano Due Marroni Conduerre, figlio del defunto Granciambellano .
Il Granduca Franz III, il figlio Nano e il Granciambellano Due Marroni discutono in giardino, mentre in disparte la cameriera Giorgina si finge distratta, ma discretamente li ascolta .

                                                        La torre di vedetta prima del restauro

Granduca : “Cotanto figlio di cotanto padre, bla, bla, bla. Le mie più profonde condoglianze per la dipartita del Granciambellano, tuo genitore; bla, bla, bla. E adesso parliamo di cose importanti: cos'è tutto 'sto casotto che sento?”

Granciambellano Due Marroni: “Granduca, in questi ultimi anni son successe cose importanti. E' nata la Grande Comunanza Economica. E' tanta roba. L'Ostria, la Scavolonia , la Schiavonia e la Zupponia Inglese hanno stretto un forte e vigoroso patto economico; e, dietro mio consiglio, la Moletania è stata tra i fondatori.

Nano:”Cioè........... abbiamo fatto sistema e siamo diventati una Community”

“E' tanata roba; siamo un contenitore di idee innovative”

“ Una coinvolgente esperienza da condividere , cioè.............. occorre credere nel progetto”

“Sviluppiamo le nostre capacità in rete. E d'altronde, è tanta roba.”

“ Una social innovation piena di sinergia”

“Una sharing economy che coinvolga una serie di attori a più livelli. Le modalità in cui nuove piattaforme, servizi rientranti nell’economia dell’accesso e della condivisione, si presentano sul mercato richiamando quelle che sono le problematiche più generali che affliggono l’ecosistema delle start‐up innovative .”

“Si, cioè.............. le stat-up”

“Tanta roba. Con un management che promuova il brand”

“Insomma, fare marketing in una community , contenitore di idee, social innovation con tanto sharing. Cioè..................... per promuovere il brand.”

“Soprattutto il brand. E' tanta roba, il brand. E ci facciamo pure una app .”

“Cioè....................... anche più di una app. Parecchie app. Apparecchie, insomma. “

“E' tanta robaaaaaaaaaaaaaa”

“'A n'ò capoi un'oscia . E' francese, significa che alcuni termini mi sono sfuggiti e quindi il senso compiuto della frase mi appare alquanto nebuloso. E poi la Val Gina non è nella Comunanza, quindi nisba; vero che manca a tutti la Regina della Val Gina?”

Giorgina: “ A Francy bello, come te sei erudito. Mò parli pure er francioso; io gli avrebbi detto che so come du forchette in der brodo”

“Non chiamarmi Francy bello. Comunque Nano, lasciamo stare l'elenco di termini inutili che avete fatto e parliamo di cose importanti: cos'è tutto 'sto casino?”

“Babbo, sicuro di non voler proseguire la discussione durante un bel “arpipranzocena semi alcolico”? Cioè.................... rilassa”

“Rilassa di certo. E' tanta roba” .

“Assolutamente no, eccheccazzo. Pacatamente riformulo la questione: ”a cosa sono dovuti codesti fastidiosi suoni che nitidamente si odono, sia nelle immediate vicinanze, che nei luoghi più lontani del contado?”

“Aho, questo ve sta a fa er pressing; è mejo se je 'o dite. Che ognuno cia 'na croce”

“Granduca; nell'ambito dei sontuosi fondi destinati agli investimenti della Comunanza, si è deciso di apportare qualche innocua miglioria al Granducato.”

“Cosa vuoi che siano due migliorie? Migliorie, poi, è un termine esagerato. Cioè,................. migliorettuzze. ”

“Leggere modernizzazioni tendenti allo sviluppo economico. Oggi è tanta roba.”

“Si, ecco; su consiglio di Due Marroni, ho pensato che questo luogo si presterebbe molto ad una innovazione sensoriale “

“Tendente al workshop”

Il Granduca inizia a diventare paonazzo.

“Utilizzando una public company eviteremmo cioè......................... l'ormai desueto ricorso al credito. Abbiamo fatto i numeri ed abbiamo il busines plan”

“Che tanta roba si lega in modo stringente al sistema di budget e reporting o, più in generale, al sistema di controllo di gestione.”

“Mecojoni”

“Insomma, con un minimo investimento il Granducato diventa una immensa Beauty Farm”

“Sta robba me piace ‘no svario”

Il Granduca è paonazzissimo.

“Il palazzaccio vecchio diventerà un agriturismo. E poi realizzeremo alberghi estesi, centri benessere, farmacie ducali. E' tanta roba; la taverna diventerà un sushi bar con service “

“E, cioè........................ uno shopping center con un Wind point, ci vuole.Noooo ? Io direi che è necessario. E poi wifi”

“E' tanta roba; tanto wifi”

Il Granduca scoppia.

“Progetto bocciato. Per me il busines plan è carta da culo. Il Nano in esilio e Due Marroni ai lavori forzati. E per festeggiare questa mia decisione vado a farmi un “apristomaco con sbornia annessa” alla Taverna di Baol.”

“Bà, guarda che il casino che senti è la ristrutturazione del palazzaccio vecchio. Cioè.................. i muratori e l’architetto già lavorano.”

“Un architetto in Moletania? Impossibile. Assurdo. Eresia. Mai successo.”

“L'architetto migliore; e' tanta roba: Ermenegildo Sinflex , detto Sinfly Red perché di suo sarebbe moro ma le sue ascelle traspirano talmente tanto che i peli ascellari gli si ossidano. Ma, per carità, non diteglielo che si offende come un Iuventudo che gli organizzano una gita premio a Perugia, il 14 maggio, come quando fuori piove.”

“O come un Borgonovaro rossonero che palleggia, cioè................... sotto il balcone di Giulietta mentre Romeo prima gli buca la palla e poi si trafigge”

“A Terzo, me sa che te stai a divertì come ‘na mosca in una valle de stitici.”

Il Granduca viene meno.

                                          La torre di vedetta dopo il costoso restauro






6 commenti:

  1. secondo me, se poteste allinearvi al portogallo, ricevereste un gran numero di adesioni da parte dei nostri pensionati, specialmente ora che il portofranco della valgina ha chiuso le frontiere con grande nocumento per tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea; questo sarà il nostro target: pensionati allo stato brado che pascoleranno in Moletania; centinaia di migliaia di pensionati che non attenderanno altro che di fare il riposino pomeridiano dopo essersi scofanati una doppia razione di arachidi di importazione portoghese.
      Lo farò presente al mio personal management coach.

      Un abbraccio.

      Elimina
  2. La mosca in una valle di stitici è genio assoluto :) Però, io avrei condannato sia il Nano che Due Marroni a far le pulizie per un anno nei locali dell'Accademia della Crusca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro il mio cavaliere, tu non ci crederai, ma non ti immagini nemmeno quante volte (per lavoro) mi capita realmente di trovarmi in situazioni analoghe. La mia è una parodia di una realtà chiaramente e volutamente dilatata, ma ti assicuro che in parte corrisponde alla realtà.
      Poi se quei due (Nano e Due Marroni) li vogliamo condannare alle pulizie forzate, non mi posso esimere: lo sai che sono sempre d'accordo con te.

      Un abbraccio.

      Elimina
  3. Sono esterefatta, stupita,quasi incredula alla conoscenza di tante innovazioni...
    E preoccupatissima per il Vostro svenimento Granduca..subito a me i sali, qualsiasi cosa possa farVi rinvenire...Che spavento...anche la ristrutturazione della torre mi sembra cosi' perfetta, ma quale spesa avventata per il Granducato...Si taglieranno tanti piccoli stipendi mia Eccellenza? e le vostre povere ancelle dove andranno a finre? Che posto occuperemo..ohhh quanti pensieri...vado a riflettere...Sempre devotissima...

    RispondiElimina
  4. Ma io in tutte ' ste migliorie non mi ritrovo più...si rifiuta la mia entrata nel bardo, non posso più seguire, il lavoro della torre mi sembra oltremodo modernizzato, dove vado a stare dove mi pongo , mi sento inutile....
    vado ad innaffiare due piantine con le lacrime ...a dopo!

    RispondiElimina