Granducato ormai dedito all'agriturismo, B&B e ammennicoli vari

Rinnego tutto ciò che ho scritto, anzi, ritengo proprio di non averlo scritto io o forse si. Non ricordo.
Soffrendo di varie malattie che mi portano ad una distorsione della personalità, non posso essere ritenuto responsabile di quanto pubblicato.
E comunque, siete venuti sin quà per leggere qualcosina o per farmi causa?
"Azzo, come siete permalosi.


venerdì 10 febbraio 2012

LA GRANDUCHESSA A VOLTE ......

La Granduchessa a volte, prendendomi in giro, mi dice che in fondo i commenti che ricevo mi gratificano molto; io ribatto che non scrivo esclusivamente per i commenti e nemmeno per gli esorbitanti introiti pubblicitari.  
Certo però che mi piace ricevere dei commenti, perché così posso continuare a espandere il mio racconto con l’intervento di quelli che considero amici . Ed è per questo che, finchè potrò, risponderò a tutti. Vuoi mettere il gusto ?
Però scrivevo anche quando non mi arrivavano commenti o, per meglio dire, in forma anonima mi arrivavano solo dei “Datti fuoco”, “Basta, smettila”, “Ti si paralizzassero le falangi”.
Io scrivo perché mi va di farlo.
E perché mi va di farlo ? Ecchennesò.

Mi piace raccontare di un mondo dove puoi far andare le cose come vuoi tu; dove tutto è lieve e anche i fatti più gravi non rovinano la vita alla gente.
Mi piace raccontare di un mondo dove vivere non è un peso insopportabile di responsabilità, di colpe, di errori e cazzate da scontare.   
Mi piace parlare di un mondo piccolo, dove tutti sono in contatto e quando si incontrano per strada si salutano e se possono si aiutano.
Mi piace coinvolgere gli amici e i conoscenti : farli partecipare in questa specie di mondo parallelo e dare a loro un compito da svolgere; ma un compito semplice, gioioso e non umiliante.
Mi piace che si sorrida per quello che scrivo, anche se alla base c’è sempre un fondo di verità. Cosa sarebbe il mondo senza l’ironia ?
Le storie che tento molto umilmente di raccontare (e che mettono in risalto la mia completa ignoranza) sono l’adattamento di profonde  meditazioni notturne su tematiche sociali. Non ve ne eravate ancora accorti ? Dimostrazione matematica di come faccia pena a scrivere.
La verità è che quando scrivo una storia mi sento pressoché Dio: guardo il mio piccolo mondo come si guarda il presepe. Adesso quello fa questo, poi arriva l’altro che dice quell’altra cosa, a quest’altro gli faccio succedere ciò e alla fine deve capitare dell’altro. Devo però fare in modo che si capisca qual è il messaggio che voglio trasmettere.
E vi garantisco che, se io fossi Dio anche nel mondo reale, le cose andrebbero molto meglio.
Provo lo stesso piacere che prova un bambino ad avere un cucciolo di cane. Lo faccio saltare, lo faccio sedere e se mi ricordo lo faccio anche mangiare.   
Tutti i personaggi di cui scrivo esistono o sono esistiti realmente; io non faccio altro che dilatarne  le caratteristiche, adattarli alla storia e renderli un  pochino buffi. Anche i fatti sono in parte già successi e, se devo dirla tutta, anche la Moletania esiste veramente.
Per scrivere una storia di solito ci impiego tre o quattro giorni: prima mi viene l’idea, poi l’adatto, poi scrivo la storia, poi la correggo, poi la ricorreggo e infine la pubblico. Poi mi accorgo di alcuni altri errori, la ricorreggo e la ripubblico.

Perché vi sto dicendo tutto questo ?
Ah, si, mi stavo dimenticando del nocciolo della questione. Tre carissimi amici,  che in ordine sono stati Lady Ghost , George Blackswan   (che idDio li punisca a dovere, perché non sanno quello che fanno) mi hanno ingiustamente appioppato il “The Versatile Blogger”.
E la cosa non dovrebbe farmi piacere ? Altrochè se me lo fa; il mio ego si gonfia come quello del Papa quando dice la messa alla vigilia di Natale; l’ego papale alla via crucis è un pochino più dismesso, perché c’è da fare una scarpinata della madonna.

Mi sono chiesto: e mo che faccio ? Io odio le catene di sant’Antonio. Aspetta, vediamo prima cosa dice il libretto d’istruzioni circa le regole generali del gioco:
Le regole sono queste, chi riceve questo award deve raccontare 7 fatti su di sé e girare il premio ad altre 15 blogger preferiti, avvisandoli con un commento nel loro blog! Tutto questo per conoscerci meglio.”
Raccontare 7 fatti si di sé ? Il mio ego si rigonfia un’altra volta. Adesso pare quello di Bruno Vespa quando ordina il plastico del suo funerale. E come posso resistere ? Questo mi piace assai.

E allora cominciamo:
1 – SONO UN TIPO TACITURNO.
Nell’età dello sviluppo, intorno ai trent’anni,  ho contratto un rarissimo virus che mi ha reso le corde vocali rigide come le inferriate delle finestre della padania; per questo motivo, parlare mi costa molta fatica e mi esprimo perlopiù a monosillabi o grugniti. Difficilmente riesco a terminare una frase senza sputare in terra del catarro color ruggine. 

2 – SONO MOLTO RESPONSABILE.
Perché non si era ancora capito ? Un cinquantenne bello come il sottoscritto, aitante, dotato di una intelligenza rara, la cui cultura è riconosciuta a livello europeo, che può vantare innumerevoli tentativi di imitazione, che potrebbe vedersi aprire le porte dei più importanti salotti letterari delle più importanti città metropolitane e che sacrifica tutto questo per senso di appartenenza al proprio paese congelato e disenergicizzato, come lo vogliamo definire ? Tonto ? ‘Gnorante ? Bischero ?
No, l’aggettivo giusto è : responsabile. Come Scilipoti .
    
3 – SONO PERMALOSO
Esattamente “permaloso come la merda”. Questa tipica espressione individua il grado di sopportazione minimo dell’individuo alle critiche altrui.
Ricordo benissimo quella volta che il precedente Poeta di Corte si azzardò a criticare le mie basette; me lo ricordo bene perché gli feci tagliare la testa, la feci imbalsamare e in questo preciso istante ce l’ho sulla scrivania che mi fissa. Adesso che ci faccio caso, ha un’espressione molto dispiaciuta; magari avrei potuto anche graziarlo. Evabbe, acqua passata non macina più : così va il mondo.

4 – SONO UN PALADINO DEGLI INDIFESI
Perché, come dice una persona di cui ho molta stima e rispetto, “quando mi toccano i bambini, gli anziani, le donne e tutti i poveracci di questa terra, io sono pronto a randellare di nuovo come quando avevo vent'anni”.

5 – SONO PIGRO
Sono talmente pigro, che per scrivere queste poche righe ci ho già impiegato tre ore; mi sono già stufato da due, sono andato su internet sette volte, ho guardato quattro siti porno, ho ascoltato cinque pezzi dei PJ ; il tutto durante l’orario di lavoro. Come mai il capo non mi licenzia ? Che domande: perché il capo sono io. 
Io mi sarei licenziato già da un bel pezzo, se non fosse che sono troppo pigro per farlo.

6 – SONO GIA’ MORTO NEL LUGLIO DEL 1993.
Essendo però che l’Ufficiale dello Stato Civile, il Gran Ciambellano Marroni Conduerre, in quel periodo era in ferie e che il suo sostituto era un poco inesperto, per errore si sono dimenticati di annotarlo all’anagrafe.
Accortosi dell’errore il Gran Ciambellano ha immediatamente consultato il regolamento interno dell’Ufficio, il quale prevede che in questi casi si debba continuare a esercitare le proprie funzioni di Granduca sino a quando non si muoia  nuovamente. A questo punto, cos’altro potevo fare ? Mi sono piegato al volere dell’altissimo.  

7 – SONO UN GRANDISSIMO BUGIARDO
Commenti da fare ?
Di questi sette punti, vi dico sin da ora che ce n’è uno falso, ma non vi aiuterò certamente a trovarlo.

Come, è gia finito ? Avevo ancora un sacco di cose da dire. Volevo dire che mi piace il Natale  (che è anche il giorno del mio compleanno), che mi piace stare con i bambini, che mi piace la liquerizia, che fumo, che sono innamorato della Granduchessa e dei miei figli, che tifo (si fa per dire)  per il Milan, che odio Ferrara (lo pseudo giornalista), che ho un accenno di morbo di Parkinson, che sono di sinistra, che ….  E ma che regole del cavolo: sette sono troppo poche. Qui si limita la creatività. 

Adesso il foglietto delle istruzioni prevede che io giri ad  altri 15 blogger, il premio che ho immeritatamente ricevuto. E perché dovrei farmi 15 nemici ? Ne ho già così tanti , perché dovrei aggiungerne altri ? C’è già il mio fratellastro Faustino che mi perseguita.
 Il mio carattere grinciuto mi suggerisce di fermarmi qua e di non nominarne altri.
Perché da quando ho iniziato a scrivere su questo blog ho avuto la fortuna di conoscere tante persone interessanti, intelligenti, ironiche e piacevoli. Con qualcuno di loro c’è un rapporto più confidenziale, con altri un rapporto più occasionale ; ma con tutti voi è sempre un gran piacere dialogare. Anche perchè sono i vostri commenti che mi aiutano a creare la Moletania.
Quindi, per quanto mi riguarda, il premio va a tutti voi.
Oh, la Granduchessa a volte ha ragione.

E adesso basta con questo romanticismo del cazzo, che alla televisione sta per cominciare la partita delle Los Angeles Temptation.
Che fa fuori ? Nevica ancora ?

26 commenti:

  1. Caro Granduca, innanzitutto complimenti per la foto del tunnel scavato nella neve in Moletania, se è quello, se invece è quell'altro pazienza. Io lo so quale è quello falso dei sette punti, solo che non me lo ricordo!
    Comunque ti capisco, anche io sono già morta, solo che l'unica a non essersene accorta ero io, finché un Folletto non mi ha sentito parlare e mi ha detto "guarda che tanto non ti sente nessuno", allora ho capito di essere uno Spirito.
    A proposito di commenti io spero proprio che con tutti, occasionali o confidenziali, tu prenda precauzioni, perché va bene essere piacevoli, va bene l'amicizia, va bene che ti aiutiamo a creare la Moletania, ma di questi tempi non si sa mai.
    Ah sì, a proposito: mi ci sono messa, perché a me "voi" non me l'aveva mai detto nessuno, e oggi evidentemente ero in vena di prime volte, e averne una in Moletania non è cosa da poco ;) Inoltre il tuo blog è fra i miei preferiti da secoli, quindi me lo dovevi :)
    Ps. secondo me la Granduchessa ha ragione ma anche tu non scherzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elle,
      come sarebbe a dire che sono fra i tuoi preferiti da secoli ? E chi sono, Noè ? :)
      Comunque è vero, tu ci sei sempre stata, praticamente sin dall'inizio. Adesso vedi tu se ti vuoi mettere tra i rapporti confidenziali o occasionali; ma sempre con tanta precauzione. Mettiamoci un bel firewall e un antivrz, che non si sa mai.
      Grazie per i complimenti della foto, ma non è tutto merito mio. O per meglio dire, la foto l'ho fatta io, il circolo l'hanno costruito i nostri avi e quella roba bianca intorno è opera del Signore. Il tunnel invece l'ha scavato il taverniere Baol.

      Cara amica, VI saluto cordialmente con un abbraccio.

      Elimina
    2. Granduca io ero qui ai tempi di Franz I, praticamente ti ho visto nascere !! Fortuna che tu hai introdotto in Moletania le relazioni internazionali, altrimenti non avresti avuto nessun'altra casata a cui consegnare il premio ;)
      Perché gli stati confinanti non hanno il requisito di versatilità richiesto, e la Padania si è autoesclusa semplicemente esistendo sulla faccia della terra: se fosse davvero versatile si sarebbe autodistrutta da tempo..

      Elimina
  2. Granduca, bellissimo post! Ma non sapevo ci fosse una granduchessa ufficiale! Mi immaginavo il suo castello pieno di stanze, almeno 365, occupate da donzelle e da cortigiane pronte a tutto! E Faustino a dormire in una porcilaia! Mi sa che mi sbagliavo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Conte,
      con la solita reverenza che le Si deve, mi permetto di risponderLe in questo frangente, approfittando dell'assenza della Granduchessa, per informarLa che la garconiere che condividiamo nelle segrete di Moletania, non è ancora stata scoperta da nessuno e men che meno dalla Granduchessa.
      Le otto Molettine, che insieme manteniamo all'interno, godono di ottima salute e hanno superato pienamente la visita sanitaria mensile.
      Piuttosto è arrivato il conto trimestrale delle spese condominiali.
      Facciamo alla romana come al solito ?

      Elimina
  3. non c' e' che dire " Signori" si nasce e Lei Granduca lo nacque
    (senza ironia) da un' ombra con affetto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara S.,
      modestamente lo nacqui e lo moricqui. L'importante è non farci caso, non darsi pena e continuare per la propria strada. Ritengo che la morte biologica non esista; la morte è solo uno stato mentale, vero Dottor Rubicondi ?
      Ehi, Rubicondi. La vedo un po' deperito e smunto ? Forza su, si riprenda; si dia un contegno.

      Sto' stronzo, come se la tira!!!
      Da quando gli hanno fatto il funerale, non rivolge più parola con nessuno.

      Un abbraccio

      Elimina
  4. No se puede comendar...
    Vamos a los sodos: achì, o a lì, a los afidos como estamo? De cumprar, manco pu' cazz', porché nun tiengo dinero, e manco de blanco.
    Esta Moletania debe este los paradise en tierra.
    El Granduca es claramente un silvio in grande; pur'isso este un socialista, de chilli panza mea fati capana. Como se otien la citadinanza aussi?
    Te quiero, nun te adoro porché tiengo birgogna, me si necesse est, farò puro queglio.
    P.S.: Granduca bastardo, con poche centinaia di cazzate mi hai commosso. Comunque Faustino mi piace e voglio che lo sappia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Gattonero,
      intanto ti ringrazio cordialmente per il bastardo, che ricambio con tutto il cuore:).
      Provvederò a far pervenire questa tua a Faustino che sicuramente saprà tradurla meglio di me. Probabilmente cambierò qualche parola, del tipo faccio diventare lui il bastardo, e dirò che lo odi con tutto il tuo essere.
      Si così penso che possa andare.

      Io purtroppo non son degno di lucidare nemmeno le scarpe all'incommensurabile Silvio il grande. Magari potessi realizzare anche solo una centesima parte di tutto il bene che LUI ha fatto per il popolo italiano: ponti, milioni di posti di lavoro, risparmi assicurati, meno tasse per tutti, rispettabilità dell'esecutivo e mille altre cosette.
      E' il mio idolo.
      Ho una sua foto sul comodino etutte le notti, prima di addormentarmi, lo prego perchè mi venga in sogno e mi illumini il cammino.
      Così che io possa prendere la strada buia e tempestosa.

      Un abbraccio

      Elimina
  5. Nacqui in Terronia, vissi in Padania, e finii un bel dì, felice, in Moletania. Ma che bel regno! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Giacy.nta,
      il tuo è uno dei siti più intellettuali che frequento, ma sono talmente pieno di ignoranza che non ho mai il coraggio di lasciare nemmeno un commento.
      Per non parlare dei tuoi raffintissimi gusti musicali.
      Facciamo così, quando avrò voglia di farmi una cultura, io ti vengo a trovare. Quando tu avrai voglia di regredire allo stadio di semi ominide, fai un salto tu da me.
      Ti aspetto in Moletania.

      Un grande abbraccio.

      Elimina
  6. Che bellezza di post! Complimenti Granduca, Voi sì che Siete un grande!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lady,
      io non sono nessuno senza gli amici che mi circondano e aiutano. Senza i vostri stimoli credo che mi verrebbero fuori solo grugniti.
      La mia fantasia siete voi.

      Un abbraccio

      Elimina
  7. In sostanza, Granduca, le sette cose che non sapevamo di te sono venute fuori più nella premessa che nel racconto richiesto al vincitore dal premio.
    Riassumo:

    1 - I commenti ti montano come panna
    2 – Ti piace raccontare il mondo della Ferrero
    3 - Dietro l'ironia nascondi un dito medio
    4 – Ti senti Dio
    5 – Spesso dimentichi di dare da mangiare al cane
    6 – Hai un ego sproporzionato
    7 - Sei un maniaco tifoso delle Los Angeles Temptation

    Ti stimo troppo, AMICOMIO :))))

    (Post meraviglioso.. tuh ssseiihh bbbrhavoh dotthorehh, ma chetthelodiccahffarehhh!)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo sotto la mia amica Grace, perchè come sempre non riesco a scrivere nel giusto posto... Sono certa si tratta di una scherzo maligno di sua Soavità, per mettere alla prova la mia pazienza...o per farmi desistere dal commentare ...La seconda è quella giusta?Ma da povera tapina quale sono , tengo a precisare , premio meritatissimo ed a lungo caldeggiato! Lunga vita a Sua Maestà!!!!!

      Elimina
    2. Cara Grace,
      tutti i veri anche i tuoi sette punti a parte due precisazioni:
      io vorrei essere Dio, magari anche con la d minore, ma con me al timone si soffrirebbe di meno.
      Il mio ego è minuscolo. Sono modesto; ma questo non l'ho scritto. Proprio perchè sono modesto.

      Cara Nella l'ancella (nel senso letterale del termine, non in quello deleterio),
      ma credi veramente che io mi metta a fare scherzi proprio alla mia ancella preferita ?
      Anzi, dopo averti dato la giusta collocazione che meriti (vedi elenco personaggi) dovrò darti una vita propria.
      Mo ce penso su un pochetto e te combino pe'e feste (che non è una minaccia, ma una promessa).

      Un forte abbraccio.

      Elimina
  8. Domenica la Moletania è chiusa per turno, perchè mi infilo le ciaspole e provo a portare viveri e compagnia ai concittadini anziani isolati dalla neve.

    Per urgenze, lasciate pure un messaggio dopo il beeeeeeeeeeeeep.

    Grazie

    RispondiElimina
  9. Adesso ci cariamo i denti, caro Granduca, perchè vado di dolcetti e caramelle.Nonostante io sia uno stronzo anaffettivo, ti voglio un bene dell'anima.Non è difficile, ovviamente, voler bene a una persona che ama i Pearl Jam,tanto che ti perdono anche il fatto di essere tifoso della terza squadra di Milano ( le prime due sono l'Inter e le riserve dell'Inter ).Ma a parte i gusti musicali e calcistici, la cosa che amo in assoluto di te è che sei un uomo perbene e cristallino.La tua fantasia e la tua sensibilità sono i gioielli più preziosi di questo blog.Che leggo, peraltro, costantemente e con avidità, perchè le storie che racconti coincidono spesso con la mia.
    Chiudo per evitare che qualcuno pensi che ci sia una tresca fa noi due.Cosa che non mi dispiacerebbe, se non fossi così desolatamente etero :)
    Grazie per la citazione.
    Un abbraccio sincero di stima e affetto.
    Nick

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Balck,
      la cosa più importante è l'amicizia tua e di tutti gli altri. Tutto il resto viene dopo.
      Che anche tu sia un uomo perbene non ci piove, sul fatto che tu sia etero mi basta la tua parola.
      Che ti seguo tutti i giorno è un dato di fatto.
      Che questo messaggio tu l'abbia scritto prima delle partite di domenica pomeriggio, è una mia convinzione che però ritengo fondatissima.

      La tua citazione corrisponde esattamente a quello che penso anch'io. Da adesso in poi dovrà essere equamente divisa a metà.

      Un grande abbraccio.

      Elimina
  10. Ah no, io scrivo solo e soltanto per i commenti, soprattutto quelli degli anonimi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro amico taverniere,
      ma come, io metto la foto della tua taverna (quella su in alto) e non mi dici nemmeno grazie ?
      Neanche una zuppa calda per ringraziarmi della pubblicità gratuita ?
      Avevo pensato anche al jingle:
      "Signori, se volete organizzare cene sociali, matrimoni e battesimi, non c'è niente di meglio della Taverna di Baol.
      Venite a provare le specialità della casa e l'indimenticabile cous cous con ricotta, tonno e ciccioli fritti nel lardo.
      E per concludere degnamante la serata, la casa offre a tutti l'amaro di Baol: il famoso millerbe al cherosene!!!
      Prezzi modici.
      Per chi ancora non lo sapesse, la Taverna di Baol è quella a sinistra nella foto."

      Ciao Baol, passo questa sera per un caffè; vedi però di non farmelo pagare.

      Elimina
    2. Ma sai benissimo che la porta della mia taverna per te è sempre aperta...per questo ci fa un cazzo di freddo dentro!!!

      :D

      Elimina
  11. un granducato illuminato. ma tanto illuminato. molto più illuminato di quelli che ci raccontano i libri sulla storia del settecento.
    sostituirei solo quella lampadina che non oso nominare con la lampadina inter ;)
    un abbraccio, con stima
    matteo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Marchese delle Schiscette, amico mio,
      pure tu sei iscritto all'Associazione Masochisti Irriducibili Costantemenete Italiani ?
      Ma perchè tu e Black, volete continuare a soffrire inutilmente ?
      Perchè tanti anni di dolore per un breve momento di felicità ?
      Cui prodest ?
      Lasciate la A.M.I.C.I. e venite con noi, "che siamo i ragazzi di oggi noi,
      i veri amici che tu non hai
      e tutti insieme si può cantare.
      Noi, ragazzi di oggi, noi
      ragazzi di oggi, noi
      e poi vedrai che piacerà. "
      Pensaci un po su; basta cambiare un solo colore e il gioco è fatto.
      Adesso però ti devo lasciare che la dinamo eolica si è congelata ancora.
      E poi dicono che siamo illuminati; manco c'abbiamo la luce. Altro che illuminati.

      Ricambio volentieri l'abbraccio e la stima.

      Elimina
  12. Alla Granduchessa tutta la mia stima....

    RispondiElimina
  13. Cara Signora in Rosso,
    girerò il tuo messaggio alla Granduchessa.
    Non ho capito però se la stima che tu le invii, è legata al fatto che sia costretta a sopportarmi. :) :) :)

    Un abbraccio.

    RispondiElimina